28 mar 2017

   

0940

/

0060

Interventi per lo sviluppo e la competitività delle imprese: MINIBOND

Infografica: Interventi per lo sviluppo e la competitività delle imprese: MINIBOND

Interventi per lo sviluppo e la competitività delle imprese: MINIBOND

Con i minibond le imprese non quotate (anche PMI) hanno la possibilità di emettere obbligazioni rivolgendosi a investitori professionali per finanziare progetti di sviluppo e crescita, riducendo la dipendenza dai prestiti bancari e favorendo un allungamento della durata delle fonti di finanziamento.

Tra gli interventi previsti per rendere più vantaggioso l’utilizzo dello strumento

  1. La Garanzia pubblica di 50 milioni € (elevabile a 100) per l’emissione di titoli dalle società non quotate (anche PMI)
  2. L’estensione del Fondo Centrale di Garanzia anche alle emissioni di minibond sottoscritte da fondi di credito
  3. La deducibilità degli interessi passivi e dei costi di emissione
  4. L’esenzione della ritenuta alla fonte sui proventi corrisposti ai detentori dei titoli

6 mesi

84 emissioni

circa 4,8 miliardi di euro in totale

679 milioni di euro in 66 emissioni di PMI

circa 4,1 miliardi di euro in 18 emissioni di grandi imprese

Numero di emissioni complessive raggruppate per classe (milioni di euro)

  • 37% classe 0-5 mln
  • 42% classe 5-50 mln
  • 21% classe 50-500 mln

Materiale destinato alla stampa:
Scarica PDF "Interventi per lo sviluppo e la competitività delle imprese: MINIBOND" Scarica JPG "Interventi per lo sviluppo e la competitività delle imprese: MINIBOND"