28 mar 2017

   

0940

/

0060

Omicidio stradale

Infografica: Omicidio stradale

NUOVA LEGGE SULL’OMICIDIO STRADALE COLPOSO GRAVE: PIÙ CARCERE E PATENTE SOSPESA SINO A 30 ANNI PER CHI GUIDA
Strade più sicure con le nuove norme contro i reati stradali gravi. Pene e sanzioni più pesanti in caso di ebrezza, uso di droghe, guida pericolosa. Cosa prevede la nuova legge approvata alla Camera ed in discussione al Senato:

Omicidio stradale: nuovi reati e più pene
Da 8 a 12 anni di carcere per l’omicidio stradale colposo in caso di ebbrezza grave (tasso alcolemico oltre 1,5 g/l) o uso di droghe.
Reclusione da 5 a 10 anni per l’omicidio stradale commesso con tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l.
Reclusione da 5 a 10 anni se la morte è conseguente a eccesso di velocità, guida contromano, infrazioni ai semafori, sorpassi e inversioni a rischio.

Lesioni stradali : pene più dure se chi guida è ubriaco o drogato
Pene da 3 a 5 anni per le lesioni gravi.
Sanzioni da 4 a 7 anni per quelle gravissime.
Reclusione da 18 mesi a 3 anni per lesioni gravi e da 2 a 4 anni per le gravissime in caso di tasso alcolico sopra le soglie minime o se l’incidente è causato da manovre pericolose.

Limiti più severi per i conducenti di mezzi pesanti
In caso di Omicidio stradale (e di lesioni) si applica la sanzione massima a partire da un tasso alcolemico sopra gli 0,8 g/l.

Fuga conducente
Se il conducente fugge scatta l’aumento di pena da un terzo a due terzi.
Altre aggravanti specifiche (con principio di prevalenza rispetto alle attenuanti)
Maggiorazioni di pena in caso di morte o lesioni di più persone o guida senza patente o senza assicurazione.
Colpa della vittima
Le pene sono diminuite fino alla metà quando l’incidente è avvenuto anche per colpa della vittima.

Revoca della patente in caso di condanna
Minimo 15 anni di sospensione per omicidio e 5 anni per lesioni
In caso di fuga dopo l’omicidio stradale la revoca durerà 30 anni

Prescrizione e arresto in flagranza
Previsto il raddoppio dei termini di prescrizione.
Obbligatorietà dell’arresto in flagranza nei casi più gravi
La proroga delle indagini preliminari potrà essere richiesta una sola volta.

Perizie coattive.
Il Giudice può ordinare anche d’ufficio il prelievo coattivo di campioni biologici per determinare il DNA.
Nei casi urgenti il prelievo coattivo può essere disposto anche dal Pm.

Materiale destinato alla stampa:
Scarica PDF "Infografica: Omicidio Stradale" Scarica JPG "Infografica: Omicidio Stradale"