28 mar 2017

   

0940

/

0060

Processo civile efficiente

Infografica: Processo civile efficiente

La Camera approva le nuove norme per il Processo Civile Efficiente. Ora la discussione prosegue al Senato. Cosa prevede il Disegno di legge delega.

Giustizia più efficiente per le imprese

Le sezioni specializzate dei Tribunali estenderanno la loro attività a questioni di concorrenza sleale, pubblicità ingannevole e comparativa, azioni di classe, accordi di collaborazione e società di persone.

Nascono nuove sezioni specializzate integrate per i minori, la persona e la famiglia

Scompare il tribunale per i minorenni e l’ufficio del pubblico ministero presso il tribunale per i minorenni.

Previsti nuovi criteri uniformi dei riti per garantire la speditezza e semplificazione nel rispetto dei minori e della garanzia del contradditorio tra le parti.

Prevista l’obbligatorietà dell’ascolto del minore e videoregistrazione dei colloqui peritali e di ascolto.

Per le decisioni più importanti resta la specializzazione del giudice e del pubblico ministero minorile e del collegio compresi i laici esperti in psicologia.

Il rito del processo penale minorile viene mantenuto.

Riforma del giudizio civile di primo grado

La proposta conciliativa acquista valore: il rifiuto costituirà comportamento valutabile dal giudice stesso ai fini del giudizio.

Per snellire la procedura si supera la previsione astratta dei termini obbligatori prefissati per lo svolgimento di attività processuali.

Per ridurre i tempi dei procedimenti civili Il rito sommario di cognizione diventerà il rito esclusivo delle cause in cui il tribunale ordinario giudica in composizione monocratica.

La negoziazione assistita sarà prevista anche in materia di lavoro.

Termini di  impugnazione in materia civile più brevi

Scompare il termine lungo di 6 mesi. Si potrà proporre l’appello non oltre 30 giorni  (60 giorni per il  ricorso per cassazione) dalla comunicazione telematica della sentenza.

Giudizio di appello

Il legislatore delegato individuerà le materie in cui l’appello è deciso da un giudice monocratico anziché collegiale.

Le cause riservate alla decisione collegiale saranno trattate dal consigliere relatore, che provvede anche ad istruirle.

Rafforzamento del filtro in appello sui provvedimenti di procedimenti sommari di cognizione, con contraddittorio in forma scritta.

Maggior rigore nella disciplina dell’eccepibilità o rilevabilità, in sede di giudizio di appello, delle questioni pregiudiziali di rito.

Giudizio di Cassazione

I ruoli saranno formati secondo criteri di rilevanza dei temi.

Prevista l’adozione di modelli sintetici di motivazione dei provvedimenti giurisdizionali ed il rinvio a precedenti per le sentenze che non innovano.

Utilizzo dei magistrati addetti all’Ufficio del massimario e del ruolo con più anzianità, anche nei collegi giudicanti.

Razionalizzazione, semplificazione e accelerazione dei procedimenti di esecuzione

Obbligatorietà della vendita dei beni immobili con modalità telematiche.

Il prezzo di vendita dopo il terzo tentativo andato deserto potrà essere ribassato sino al 50%.

I beni immobili in comunione legale potranno essere pignorati per l’intero. Al coniuge non debitore sarà corrisposta la metà del controvalore del bene.

Tra i beni mobili impignorabili sono compresi i beni di uso quotidiano di poco valore e gli animali di affezione o di compagnia.

I veicoli pignorati in caso di controllo della polizia andranno immediatamente inviati all’istituto vendite giudiziarie più vicino.

Nuove misure per favorire le attività degli ufficiali giudiziari

Prevista la rotazione, anche obbligatoria, degli incarichi all’interno del singolo ufficio.

Processi verbali saranno informatizzati e si utilizzerà la firma digitale.

Il debitore deve fare una dichiarazione giurata o solennemente asseverata sulla composizione del proprio patrimonio. In caso di falsità o mancanza scatta il reato di truffa.

Processo civile telematico e notifiche

Previsto un primo adeguamento delle norme processuali e previsioni di norme di delega per favorire adeguamenti tecnici.

Obbligatorietà per gli avvocati della notifica a mezzo posta elettronica certificata nei confronti dei soggetti obbligati a essere dotati di PEC.

La notifica a soggetti non obbligati a Pec dovrà essere mezzo posta.

Parti in malafede o colpa grave

Chi perde in giudizio ed è in malafede o colpa grave dovrà pagare una sanzione pecuniaria in favore della Cassa delle ammende e nel caso della mala fede anche una somma alla controparte.

Tirocini  dei laureati in giurisprudenza

Il tirocinio formativo già previsto presso gli uffici di merito potrà essere svolto anche presso la Corte di Cassazione.

Decreti ingiuntivi

Il decreto ingiuntivo si potrà ottenere sulla base delle fatture e di una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che le fatture sono annotate nelle scritture contabili.

Il giudice è obbligato a concedere l’esecuzione provvisoria parziale del decreto ingiuntivo per le  somme non contestate.

Materiale destinato alla stampa:
Scarica PDF "Infografica: Processo civile efficiente" Scarica JPG "Infografica: Processo Civile efficiente"