23 ott 2017

   

0851

/

0149

Una nuova legge per i nuovi italiani

Infografica: Una nuova legge per i nuovi italiani

Una nuova legge per i nuovi italiani

Dopo il via libera alla Camera le norme sulla cittadinanza Italiana dei figli degli Immigrati arrivano al Senato.

Come si diventa cittadini Italiani?

Per nascita (IUS SOLI Temperato)

  • I Nati in Italia da genitori stranieri possono diventare italiani:
    • Se almeno uno dei genitori ha un diritto di soggiorno permanente (art. 14 Dlgs 3072007) o un permesso di soggiorno UE di lungo periodo (art. 9 Dlgs 286/1998).

Occorre una esplicita dichiarazione di volontà di acquisizione della cittadinanza da fare prima dei 18 anni.

La dichiarazione può essere rilasciata anche da un genitore e va annotata sull’atto di nascita.

L’ospedale o l’ufficiale dello stato civile sono obbligati ad informare alla nascita il genitore della facoltà di richiedere la cittadinanza per il figlio.

NB – Entro 2 anni dal raggiungimento della maggiore età chi è in possesso di altra cittadinanza può rinunciare alla cittadinanza italiana.

Oppure grazie alla Scuola (IUS CULTURAE):

  • Chi è nato in Italia o è arrivato in Italia entro il compimento del dodicesimo anno di età può diventare Italiano:
    • Se ha frequentato regolarmente per almeno 5 anni uno o più cicli scolastici o percorsi di istruzione e formazione professionale triennale o quadriennale idonei al conseguimento di una qualifica.

Oppure

    • Se ha concluso un corso di istruzione primaria (ius culturae con esito positivo).

La dichiarazione di volontà per acquisire la cittadinanza italiana va fatta prima dei 18 anni (può chiederla anche un genitore legalmente residente in Italia).

NB – Entro 2 anni dal raggiungimento della maggiore età chi è in possesso di altra cittadinanza può di rinunciare a quella italiana.

Per Naturalizzazione:

I minori arrivati in Italia dopo i 12 anni compiuti e prima del raggiungimento dei 18 possono ottenere la cittadinanza :

  • Se risiedono legalmente in Italia da almeno 6 anni;
  • Se hanno frequentato regolarmente e fino a conclusione un ciclo scolastico in Italia ovvero un percorso di istruzione e formazione professionale triennale o quadriennale con il conseguimento di una qualifica.

Disposizioni Transitorie:

La cittadinanza italiana per frequenza scolastica (Ius Culturae) potrà essere ottenuta anche da chi:

  • Abbia già compiuto il dodicesimo anno di età;
  • Sia in possesso dei requisiti per il riconoscimento della cittadinanza in base ai criteri dello ius culturae;
  • Sia ininterrottamente residente negli ultimi 5 anni nel territorio nazionale.

Ma occorre un Nulla Osta del Ministero dell’Interno.

La richiesta di acquisizione della cittadinanza dovrà essere presentata all’ufficiale di stato civile entro 12 mesi dall’entrata in vigore della legge.

Per i giovani che abbiano già maturato i diritti di cittadinanza prima dell’entrata in vigore della legge si applicano le disposizioni se non hanno ancora compiuto il ventunesimo anno di età.

Materiale destinato alla stampa:
Scarica PDF "Una nuova legge per i nuovi italiani" Scarica JPG "Infografica: Una nuova legge per i nuovi italiani"