24 lug 2017

   

0942

/

0058

Una nuova legge per il Cinema

Infografica: Una nuova legge per il Cinema

PIÙ FONDI PER LE PRODUZIONI

Parte con 400 milioni di Euro il nuovo Fondo per lo Sviluppo degli Investimenti nel Cinema e nell’Audiovisivo.

PIÙ RISORSE PER I GIOVANI

Stanziati 70 milioni di euro annui per opere prime e seconde, film d’essai e progetti per i giovani.

CONTRIBUTI AUTOMATICI SULLE OPERE GIÀ REALIZZATE: PREMIATA ANCHE LA QUALITÀ

Le somme erogate (da reinvestire nel settore) dipenderanno sia dagli incassi che dai premi conseguiti e dalla visibilità internazionale.

TAX-CREDIT DAL 15% AL 40%

Aumenta il Credito di imposta per gli investimenti nella produzione e distribuzione di opere cinematografiche e audiovisive.

FONDO DI GARANZIA

Previsti 5 milioni di euro l’anno per garantire il finanziamento di prodotti audiovisivi e cinematografici.

PIÙ CINEMA NEI CENTRI STORICI E NEI PICCOLI COMUNI

120 milioni di Euro a fondo perduto in 5 anni per la ristrutturazione di sale dismesse, l’apertura di nuove sale o per il rinnovo di quelle esistenti.

DIGITALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CINEMATOGRAFICO E AUDIOVISIVO

Stanziati 10 milioni di euro per 3 anni, sia a fondo perduto che per finanziamenti agevolati, per la digitalizzazione delle opere audiovisive e cinematografiche.

SCUOLA E ALTA FORMAZIONE

12 milioni di euro l’anno per la formazione dei docenti e per la crescita dei mestieri del Cinema attraverso le Scuole di alta formazione artistica e musicale.

REGISTRO CINEMATOGRAFICO

Tutte le informazioni relative all’assegnazione di contributi pubblici statali, regionali e dell’Unione europea, saranno pubblicate su Internet.

Approfondisci

La riforma del sistema cinematografico approvata in prima lettura dal Senato

Materiale destinato alla stampa:
Scarica PDF "Infografica: Una nuova legge per il Cinema" Scarica JPG "Infografica: Una nuova legge per il Cinema"